dr.ssa-mariachiara-salmi-studio-odontoiatrico-associato-ortodonzia-trasparente

La Dr.ssa Maria Chiara Salmi dello Studio Odontoiatrico Associato di Montevarchi, in Valdarno, ci spiega come l’ortodonzia abbia fatto passi da gigante. Per mezzo dell’ortodonzia trasparente infatti, finalmente anche gli adulti possono migliorare il proprio sorriso senza applicare i tradizionali attacchi metallici, ma attraverso dispositivi di ultima generazione.

Dr.ssa Maria Chiara Salmi, per quanto riguarda l’ortodonzia quali sono le ultime novità?

“Senza dubbio le mascherine. Sono trasparenti, non necessitano di fili e attacchi fissi e permettono quindi una rapida rimozione per mangiare e lavarsi i denti. In pratica lo spostamento dentale avviene utilizzando questi allineatori trasparenti e con la loro progressiva sostituzione”.

A cosa servono?

“La loro finalità è appunto quella di allineare i denti. Costituiscono quindi una valida alternativa all’ortodonzia tradizionale”.

Quali sono i vantaggi?

“Oggi come oggi quasi tutti i casi ortodontici possono essere trattati con ortodontia trasparente. Ci sono molteplici vantaggi, i primi sono estetici: il trattamento per adulto arriva infatti in un’età nella quale i rapporti sociali sono tali per cui è difficile indossare apparecchiature fisse, che creano dei disagi nei rapporti interpersonali. Ma oggi le mascherine dentali si possono utilizzare anche nei piccoli pazienti, sono indicati anche per loro. Inoltre rendono l’igiene semplice perché vengono rimosse quando si lavano i denti e di conseguenza si ha minor rischio di sviluppare carie e problemi parodontali. Migliorano la capacità masticatoria perché vengono rimosse durante la masticazione. La gestione dei casi di urgenza odontoiatrica è più snella perché non ci sono fili che bucano, attacchi che si staccano e quindi il trattamento non subisce rallentamenti”.

Qual è il lavoro del dentista in questo ambito?

«Consulenza, progettazione, personalizzazione e assistenza, esattamente come per l’ortodontia tradizionale. Lo studio accurato del trattamento di ogni paziente è fondamentale per il raggiungimento del risultato».

Come si gestisce il trattamento?

“Il trattamento può essere gestito tutto in maniera digitale con il workflow digitale, perché ha inizio con impronte digitali acquisite con uno scanner e viene progettato tutto al computer”.

Studio Odontoiatrico Associato - i tre soci

Studio Odontoiatrico Associato – i tre soci

Quindi è possibile vedere il risultato finale del trattamento ancora prima di iniziare?

“Sì, tramite una simulazione di trattamento. Una volta che si è progettata la terapia ideale viene ordinata la serie di mascherine e il dentista poi le consegnerà a seconda delle necessità al paziente. Il paziente riceve più mascherine per volta e quindi i tempi tra un appuntamento e l’altro si possono allungare se necessario come nei periodi di vacanza ad esempio, senza che il trattamento subisca dei rallentamenti”. 

Per quanto tempo devono essere utilizzate?

«Grazie ad una accurata analisi del dentista, accompagnata dalla tecnologia informatica del workflow digitale, permettono di sentirsi davvero liberi con un percorso variabile a seconda della problematica ortodontica diagnosticata, che risulta essere comunque sovrapponibile o in alcuni casi più breve rispetto alla terapia tradizionale”.

Quali sono gli accorgimenti per il paziente?

“La mascherina deve essere indossata tutto il giorno, deve essere rimossa durante la masticazione e durante l’igiene orale, ma essendo mobile ha il vantaggio di poter essere eliminata dalla bocca in eventi eccezionali quali lauree matrimoni ecc., offrendo una grande elasticità di utilizzo. Ovviamente si deve essere determinati nel portarle”.

La gestione delle mascherine è semplice?

“Assolutamente sì. Le mascherine si cambiano spesso e quindi non rischiano di macchiarsi; la gestione dell’igiene è semplice, ci sono dei prodotti che si utilizzano per detergerle.Si indossano e si rimuovono così facilmente che perfino un bambino è capace di farlo. L’allineamento dentale fa parte delle terapie che ripristinano una corretta funzionalità dell’apparato masticatorio ma allo stesso tempo migliorano visibilmente l’aspetto del paziente. Occorre non sottovalutare l’importanza che può avere per alcuni pazienti adolescenti o adulti l’aspetto estetico del sorriso, incidendo sensibilmente sui loro rapporti sociali e sulla loro autostima. Poterlo fare in maniera così poco visibile è davvero straordinario!”

Segui lo Studio Odontoiatrico Associato su Facebook.

Comments

comments