Terme-di-San-Casciano-tuscany-magazine

Il borgo di San Casciano, situato in Val D’Orcia provincia di Siena, deve la sua nascita essenzialmente alla presenza delle acque termali.

Nel piccolo paesino sgorgano infatti ben quarantadue sorgenti, ad una temperatura di circa quaranta gradi, con una portata complessiva di circa 5,5 milioni di litri di acqua al giorno, dato, questo, che colloca San Casciano dei Bagni al terzo posto in Europa per portata di acqua termale.

San Casciano dei Bagni: benessere fisico e mentale

Fonteverde spa, Tuscany Magazine

Le acque sono ricche di sali minerali, magnesio, calcio, fluoro e permettono la cura di malattie circolatorie, respiratorie e della pelle. San Casciano dei Bagni e la sue terme hanno grande fama in tutta Italia, e questo si deve non solo al benessere fisico e mentale a cui questi stabilimenti termali, come il famoso Fonteverde Tuscan Resort possono portare, ma anche e soprattutto al sorprendente panorama e all’ambiente meraviglioso che li circonda.

La conformazione urbanistica di San Casciano disegna in modo naturale un percorso che accompagna dolcemente alla scoperta di questo borgo affascinante, non a caso annoverato fra i borghi più belli d’Italia. Un paese insomma che vale la pena di esplorare. Ma scopriamolo insieme…

Alla scoperta di San Casciano dei Bagni

terme di san casciano dei bagni, tuscany magazine

All’entrata del borgo si incontra subito il Castello Turrito, edificato nel 1911 e di proprietà della borghese famiglia dei Bologna. Il castello, con il suo aspetto imponente e medievale, caratterizza tutto il paese ed è visibile da ogni punto del circondario. Il monumento più antico si trova alle porte del centro termale ed è il Tempio Pagano dedicato alla dea della salute Igea e risalente al secolo IV.

Le stradine del borgo storico, anch’esse d’impianto medievale e circondate dai resti della cinta muraria, guidano l’osservatore verso le varie Chiese e Collegiate. Una volta arrivati nella piazza principale si può godere di un panorama mozzafiato sulla valle, dove sgorgano le numerose sorgenti termali, sulle dolci colline argillose e, in lontananza, sulla Val di Paglia.

Il borgo appare fin da subito nella sua straordinaria bellezza: sostare sulle panchine respirando la natura che ci circonda, passeggiare guardandosi intorno o assaporare prodotti locali è un piacere davvero irrinunciabile.

La strabiliante combinazione di acqua termale, terra argillosa e vegetazione incontaminata ha dato fama al territorio di San Casciano sin dalla preistoria, grazie anche alla sua vicinanza alla via Francigena, l’importante arteria di collegamento fra l’Europa, il nord Italia e Roma.

Comments

comments